Volare con la polmonite

Volare su un aereo può essere pericoloso o rischioso per alcune persone con determinate condizioni fisiche o malattie, ma questi stessi disturbi (e alcuni altri) possono anche costituire un pericolo per persone sane che volano nello stesso piano. Quindi, se sei malato, considera la differenza del volo, non solo perché potrebbe essere dannoso per te, ma anche perché potrebbe essere dannoso per gli altri.

Polmonite

La polmonite è un’infezione polmonare grave e potenzialmente fatale. Comincia spesso con un semplice virus freddo che provoca un accumulo mucoso nei polmoni, ma è anche possibile ottenere polmonite da batteri o funghi. È importante che i medici sappiano che tipo di polmonite abbia in modo che possano scegliere i farmaci giusti per curarla. Una cattiva tosse è un accompagnamento caratteristico dell’infezione, come febbre, brividi e mancanza di respiro. Non tutte le tosse sono parte della polmonite, ma quando sono, il trattamento è necessario. Gli antibiotici sono il metodo più comune per curare la polmonite e spesso i medici consigliano ai pazienti di rimanere a casa, di riposare e di bere molto l ‘acqua. Le persone spesso si sentono meglio dopo aver preso farmaci per due o tre giorni, ma può richiedere settimane o mesi per riprendersi completamente dalla polmonite.

pericoli

I professionisti medici raccomandano di mettere in attesa il viaggio aereo quando un paziente soffre di alcune malattie perché i cambiamenti nella pressione dell’aria nella cabina e il conseguente ridotto livello di ossigeno possono creare gravi conseguenze. Queste malattie includono, in alcuni casi, infezioni alle orecchie, fratture ossee, BPCO, angina e polmonite. L’Associazione Medica Aerospaziale raccomanda che le persone diagnosticate con polmonite, tubercolosi o altre infezioni polmonari non vadano fino a che non siano sufficienti a gestire lo stress e sono sufficientemente avanzate nel recupero che non possono infettare altri passeggeri.

Contagio

La polmonite può essere contagiosa in determinate circostanze, come la polmonite virale, che non è aiutata dagli antibiotici e deve semplicemente correre il suo corso. La polmonite batterica che viene trattata con antibiotici non è generalmente contagiosa, ma può essere prima che il farmaco sia iniziato. Altre forme non batteriche e non virali possono essere contagiose pure. I germi diffusi dalle persone malate non causano in genere altri pneumoni, piuttosto che i germi probabilmente infettano altri con un’infezione respiratoria superiore.

Airlines

Le compagnie aeree statunitensi sono autorizzate a rimuovere chiunque da un volo considerato troppo malato per viaggiare, ma non esiste alcuna guida specifica su ciò che costituisce “troppo malato”. Infatti, alcune compagnie aeree ti addebiteranno una pena pesante per aver scelto di non volare per motivi di malattia. Alcuni altri potrebbero rinunciare alla tassa con la nota del medico e alcuni non addebitano alcuna tassa. È meglio controllare le politiche della tua compagnia aerea prima del tempo, ma non troppo avanti, perché possono cambiare in un momento.