Trattamenti a base di erbe contro la medicina occidentale

I trattamenti a base di erbe sono stati ampiamente utilizzati per secoli prima che la medicina occidentale convenzionale venne. Conosciuto anche come medicina allopatica, la medicina occidentale è ora un trattamento medico convenzionale negli Stati Uniti e in altri paesi. Quando è iniziato all’inizio del XIX secolo, l’allopatia era la modalità alternativa di cura. Fortunatamente, nel XXI secolo, ci sono molte scelte per l’assistenza sanitaria. Nell’America settentrionale, le persone hanno accesso al meglio che la medicina occidentale può fornire, nonché le forme tradizionali di guarigione, come la medicina a base di erbe.

I medicinali a base di erbe vengono estratti o fabbricati da un’intera pianta. L’ingrediente più attivo è incorporato all’interno di una serie di altri composti naturali che possono contribuire a ridurre gli effetti collaterali e migliorare l’assorbimento degli ingredienti attivi. Per questo motivo, i loro effetti tendono ad essere più dolci e sicuri per l’uso a lungo termine. Maria Badell, un agopuntore autorizzato, afferma che i trattamenti a base di erbe possono variare in base alle tue esigenze. Spiega che per un attacco acuto grave sul corpo, come un erbe aromatiche fredde, può dare una spinta tonificante più forte e non richiedere un lungo tempo di trattamento rispetto a un disturbo cronico o una carenza di energia. Chris Axelrad, un agopuntore autorizzato e direttore della Axelrad Clinic, aggiunge che “le piante sono cose viventi e trasportano un’intelligenza nei nostri corpi quando li consumiamo. Ad esempio, le piante che crescono in climi umidi sono tipicamente utili per condizioni come l’edema e Ritenzione di liquidi eccessivi “.

Il medico naturopatico, il dottor Jennifer Potter, spiega che perché i rimedi a base di erbe stanno usando un intero pezzo della pianta, se non l’intera pianta, i componenti biologici lavorano in modo sinergico con i nostri corpi. “La medicina allopatica, o la medicina farmaceutica, utilizza singoli estratti chimici degli ingredienti che si trovano nelle piante senza utilizzare i restanti componenti utili”. I trattamenti a base di erbe in genere combinano diverse erbe in una sola formula. Questo prende in considerazione l’obiettivo principale di trattamento, come la riduzione delle emicranie, nonché obiettivi corollari che possono supportare l’obiettivo primario, ad esempio, calmando lo stress, migliorando il sonno, aumentando la circolazione.

Al contrario, i farmaci occidentali contengono tipicamente una singola sostanza chimica progettata per un unico scopo. Questa sostanza chimica è data in alta concentrazione per effettuare cambiamenti drastici e rapidi nel corpo. Non vi è alcuna considerazione per gli effetti a lungo termine o per i problemi corollari. Lo stesso paziente menzionato in precedenza potrebbe ricevere una medicina emicranica, una pillola per dormire e una medicina riducente delle piastrine. Tutti sono dati in alte concentrazioni e possono interagire o avere effetti collaterali.

Molti medici allopatici negli Stati Uniti si uniscono con colleghi di medicina alternativa – naturopati, chiropratici, medici della medicina tradizionale cinese e anche erboristi – per assicurarsi che i loro pazienti possano accedere al meglio di tutti i possibili percorsi di trattamento. Il medico naturopatico Janet McKenzie descrive come la medicina occidentale e la medicina vegetale non sono reciprocamente esclusivi e possono essere utilizzati insieme per ottenere ottimi risultati. Egli elabora “A volte farmaci farmaceutici sono necessari ma hanno effetti collaterali intollerabili. I medicinali a base di erbe possono essere utilizzati per sostenere l’attività dei preparati farmaceutici in modo da utilizzare solo le più piccole dosi dei farmaci sintetici, minimizzando così gli effetti collaterali che possono interferire in modo tale Drasticamente con la qualità della vita di una persona “. Non tutti i M.D sono comunque in grado di lavorare in tandem con i praticanti che prescrivono farmaci a base di erbe. Lo psichiatra Laura Davies, M.D., afferma che la mancanza di prove scientifiche è una delle ragioni principali per cui resiste alla medicina a base di erbe nella sua pratica. Un altro punto che il dottor Davies fa è per quanto riguarda la mancanza di controlli di qualità sui botanici, dichiarando: “I loro dosaggi non sono standardizzati, quindi, dal pacchetto al pacchetto, il paziente non sa quanto avranno”. In particolare nel campo della medicina, il dottor Davies dice per i pazienti con depressione, ansietà o malattie psichiatriche “è evidente che i farmaci allopatici sono molto più efficaci e più sicuri e prevedibili.

Badell sottolinea che la medicina a base di erbe è diversa dalla supplementazione con vitamine e minerali. Le erbe come medicina vengono utilizzate quando il corpo ha bisogno di una spinta supplementare o di un calmante balsamo per riportarlo in equilibrio. A differenza dei supplementi, la maggior parte delle medicine a base di erbe non dovrebbero essere prese per lunghi periodi di tempo, anche se dipende dal tipo di erbe utilizzate e per quale scopo. Badell aggiunge che “prendendo vitamine e minerali è simile a mangiare alimenti nutrienti, ma l’integrazione a base di erbe deve essere presa con una certa gravità e prescritta da un professionista autorizzato qualificato, proprio come le medicine regolarmente prescritte sono date da praticanti allopatici oggi”.

Base erbacea

Formule sinergiche

Droga chimica singola

Lavoro di squadra professionale medico

Non solo integratori