L’acido folico e la vitamina D

L’acido folico, altrimenti denominato folato o B9 e vitamina D sono due vitamine essenziali per una buona salute. L’acido folico è una vitamina B e secondo Elson Haas nel suo libro “Soggiorno sano con l’alimentazione”, una carenza nell’acido folico può essere la carenza vitaminica più comune. La carenza di vitamina D è anche abbastanza comune: Harvey B. Simon, MD di Harvard Medical School, nel suo articolo, “Vitamina D – non si ottiene catturato”, che un rapporto del 2010 indica che circa il 60 per cento degli americani sono la vitamina D carente. Fortunatamente, è possibile rimediare facilmente entrambi i difetti con integratori alimentari. Entrambe le vitamine possono produrre effetti collaterali tossici, tuttavia, e si dovrebbe prendere solo sotto la supervisione del vostro medico curante.

L’importanza dell’acido folico

L’acido folico è importante per la produzione di globuli rossi sani, il metabolismo delle proteine ​​e per un cervello sano e il sistema nervoso. Inoltre svolge un ruolo fondamentale nella formazione del DNA e dell’RNA, e quindi la crescita e la riproduzione di ogni cellula del tuo corpo, dice Haas. A causa del suo ruolo nella riproduzione cellulare, l’acido folico viene spesso prescritto alle donne in gravidanza poiché una carenza in questo momento può causare gravi problemi di sviluppo fetale.

Quelli più probabili difettosi nel folato

Le popolazioni che potrebbero avere carenze di acido folico includono gli anziani, gli alcolisti, i fumatori pesanti, i pazienti psichiatrici, gli epilettici, le persone che mangiano le diete alimentari non sane e le donne in gravidanza o sulla pillola di controllo delle nascite. Lo stress, la malattia, il malassorbimento intestinale e la chirurgia dello stomaco possono anche portare ad una carenza di acido folico, aggiunge l’autore Haas.

Sintomi di carenza di folati

I comuni sintomi di deficienza precoce del folato sono una scarsa memoria, apatia, mancanza di motivazione, irritabilità, ritiro e diminuzione delle capacità mentali. Se la carenza si sviluppa allora possono manifestarsi diversi sintomi: anemia, stanchezza, depressione, anoressia, perdita di peso, diarrea, dimenticanza, mal di testa, lingua dolorante e infiammata, palpitazioni cardiache, ostilità e paranoia. Inoltre, le cellule del sangue rosso diventano ingrandite e deformate, che possono inibire la loro capacità di trasportare correttamente l’ossigeno in tutto il corpo.

Cause comuni di carenza di vitamina D

La vitamina D è una sostanza ormone-solubile in grasso che viene spesso definita come la vitamina del sole perché il corpo lo rende quando la pelle è esposta al sole. Anche se viene fornito in piccole quantità in alcuni alimenti animali, come pesce, burro e tuorli d’uovo, la maggior parte è fatta nel tuo corpo, come tale, una mancanza prolungata di luce solare può portare a una carenza di vitamina D. Le circostanze che possono contribuire ad una carenza D includono pelle scura pigmentata, inverno, creme solari, abbigliamento, nuvole, invecchiamento e inquinamento.

L’importanza della vitamina D

Il ruolo primario della vitamina D è quello di regolare la concentrazione di calcio nel sangue. Lo fa aiutando nell’assorbimento del calcio dal tuo intestino. Quando sei carente di vitamina D, il tuo corpo non è in grado di assorbire il calcio dall’intestino e è costretto a tirare il calcio dalle tue ossa per mantenere la necessaria concentrazione nel sangue-calcio. Le ossa demineralizzate sono ossa deboli e l’artrite, così come numerosi problemi congiunti, possono derivare.

I comuni sintomi di carenza di vitamina D includono depressione, diminuzione dell’immunità, dolore muscolare, oscillazioni d’umore, bassi livelli di energia, affaticamento, disturbi intestinali e irregolarità nel sonno, rileva l’autore Marcelle Pick sul sito Women to Women. Se lasciato non trattato, può portare a compromissione della funzionalità polmonare, del cancro, della malattia cardiovascolare, delle gengive e dei denti malsani, dei problemi neuromuscolari, delle emorragie della pelle, della sclerosi multipla e del diabete.

Sintomi della carenza di vitamina D