Intolleranza al glutine e problemi respiratori

L’intolleranza al glutine, spesso definita come sensibilità al glutine o sensibilità al glutine nonceliacale, è causata da una reazione al glutine. È simile alla malattia celiaca – una condizione autoimmune – ma non è così grave. Entrambi hanno sintomi simili, ma la celiachia può causare danni permanenti se non trattata. Nessuna prova suggerisce che esista una connessione tra un’intolleranza al glutine e disordini respiratori, ma alcuni studi più piccoli hanno dimostrato che la malattia celiaca può essere correlata con alcuni problemi respiratori. È anche possibile che l’allergia al grano – un grano contenente glutine presente in vari alimenti – o, molto raramente, un’allergia al glutine è la colpa, in quanto le allergie alimentari influenzano il sistema respiratorio. Solo un professionista sanitario qualificato può offrire una diagnosi e un trattamento adeguati.

A proposito di Glutine

Il termine glutine si riferisce in realtà ad un gruppo di proteine ​​comunemente presenti in alcuni granuli. Queste proteine ​​sono presenti in tutte le varietà di frumento, compresi durum, semola, farro, kamut, einkorn e faro, nonché altri cereali correlati, come la segala, il triticale e l’orzo. Il glutine è utile nella cottura perché crea una pasta più forte e più stretta e aiuta a catturare l’aria prodotta da lieviti o altri agenti di lievitazione che aiuta i pani e altri prodotti da forno riempire o salire. Gli esseri umani non digeriscono molto il glutine, ma solo un certo percento della popolazione ha una sensibilità al glutine o una malattia celiaca.

Problemi di glutine

L’intolleranza al glutine è causata da una reazione al glutine basata sulla risposta immunitaria innata, che è il meccanismo base di difesa del corpo contro ciò che percepisce come dannoso. La risposta immunitaria innata non comporta che il corpo si attacchi, quindi non provoca danni al corpo. La malattia celiaca, d’altra parte, è una malattia autoimmune, il che significa che il corpo attacca i propri tessuti. Nel caso della malattia celiaca, il tessuto colpito è il villi – piccole protuberanze nell’intestino tenue responsabile della digestione delle sostanze nutritive. I sintomi di entrambe le malattie sono simili e possono includere problemi gastrointestinali, come gonfiori o crampi, nonché stanchezza, depressione, anemia, dolore alle articolazioni, osteoporosi e intorpidimento delle gambe. La sensazione di avere una testa “nebbiosa” è anche comune.

Problemi respiratori

I sintomi respiratori non sono comuni con l’intolleranza al glutine o la malattia celiaca, ma alcuni studi hanno mostrato una possibile correlazione nel caso del celiaco. Ad esempio, un piccolo studio di casi pubblicato nel 2008 in “Revue De Pneumologie Clinique” ha scoperto che un uomo con malattie celiache e infezioni respiratorie ricorrenti avevano sollievo da entrambi i problemi quando ha assunto una dieta senza glutine. Un altro studio pubblicato nell’aprile 2011 “Journal of Allergy and Clinical Immunology” ha riportato che le persone che avevano malattia celiaca erano quasi due volte più probabili di ottenere asma di quelli che non avevano la malattia.

Allergia del grano

Una reale reazione allergica al glutine è molto rara, ma un’allergia al grano è molto comune (ref 8). Può essere facile confondere un’allergia al grano con una sensibilità al glutine, in particolare se non è stata correttamente diagnosticata, poiché molti prodotti contengono il grano e il glutine è presente in tutte le forme di frumento. A differenza della sensibilità al glutine o della malattia celiaca, il frumento provoca una reale reazione allergica, che può includere una serie di sintomi respiratori o correlati come la congestione nasale, il naso che cola, starnutire o una leggera tosse secca. (Rif 9)

Il trattamento appropriato per la sensibilità al glutine e la celiachia è una dieta priva di glutine, in quanto non vi è alcuna cura per entrambi i problemi. È importante ottenere una diagnosi corretta, tuttavia, poiché la malattia celiaca è molto più grave e può richiedere altre forme di trattamento. Un professionista sanitario qualificato può anche provare un’allergia del grano, che richiede una forma diversa di trattamento che l’intolleranza al glutine o la malattia celiaca e può essere potenzialmente fatale nel caso di una grave reazione allergica.

Trattamento corretto