I diritti del padre con un neonato

Negli Stati Uniti, le leggi statali che implicano la custodia non favoriscono automaticamente la madre sopra il padre, ma i tribunali applicano la dottrina dell’interesse migliore per determinare ciò che è nel migliore interesse del bambino. Mentre i diritti legali di un padre con un neonato sono solitamente uguali a quelli con un figlio maggiore, i casi di neonati hanno circostanze uniche. Il benessere del bambino dovrebbe essere la massima considerazione e le corti considerano l’interesse migliore del bambino, sui desideri o le richieste di entrambi i genitori.

Definizione legale di “padre”

Negli Stati Uniti, se una madre e un padre sono sposati e il padre è nominato sul certificato di nascita del bambino, viene concesso ai genitori di custodia e visita, purché sia ​​un genitore in forma. La situazione è meno chiara quando c’è una questione di paternità o se i genitori sono sposati. Se la paternità viene interrogata e la madre non lascerà che il padre visita il neonato, l’uomo dovrà presentare un test di paternità in tribunale di famiglia nella giurisdizione dove vivono la madre e il figlio. Il tribunale concederà i diritti dei genitori se un test di DNA dimostra la paternità.

Custodia legale

La custodia è divisa in custodia fisica e custodia legale. La custodia fisica è dove vive il bambino. La custodia legale è il diritto dei genitori biologici di essere coinvolti in importanti decisioni legali relative all’educazione del bambino, a quale scuola va, a quali religiose preferenze o chiese (se del caso) il bambino parteciperà e quale assistenza sanitaria riceve. La custodia, inclusa la custodia legale e fisica, può essere esclusiva, comune o condivisa. I tribunali di solito attribuiscono la custodia legale congiunta, a meno che ciò non sia nel migliore interesse del bambino. Questo potrebbe includere un genitore non idoneo, incarcerato, abusivo o negligente. La custodia congiunta significa che entrambi i genitori hanno uguali diritti per essere coinvolti nelle decisioni importanti che interessano il figlio, dalla nascita fino a quando il bambino è abbastanza vecchio da prendere le proprie decisioni, di solito 18 anni nella maggior parte degli Stati.

Custodia fisica

La custodia fisica si riferisce alla residenza primaria del bambino. Nel caso di genitori non sposati, il giudice tende a concedere la custodia fisica alla madre. La custodia fisica può essere assegnata al padre se la madre è considerata inadatta. Nel caso di un neonato, la custodia fisica viene spesso assegnata alla madre, se sta allattando il bambino durante tutta la notte, dice l’avvocato Lina Guillan per DivorceNet.com. Il padre avrà probabilmente pochi o nessuna notte con il bambino fino a quando non richiede più la notte. Questo scende a ciò che è nel migliore interesse del bambino, piuttosto che dare preferenza a entrambi i genitori sull’altro.

Tempo di parenting

A un padre che non è concesso custodia fisica (sola o congiunta) del suo neonato viene generalmente concesso diritti di visita, spesso chiamati tempo di genitorialità, secondo quanto giudica il giudizio è nel migliore interesse del neonato. Se i genitori non sono in grado di raggiungere un accordo, il tribunale creerà un piano di visita in un piano di genitorialità, tenendo conto del programma di alimentazione del bambino e dei modelli di sonno. “Creazione di un piano di genitori: bambini sotto i tre anni” della Corte Superiore di Los Angeles suggerisce una visita di due ore su tre giorni non consecutivi alla settimana per i bambini dalla nascita fino a 6 mesi. Se il bambino sta bevendo la formula da una bottiglia, i pernottamenti con il padre possono essere una possibilità. Se il padre sospetta che la madre sta usando l’allattamento materno come ragione per negargli i pernottamenti, il giudice dovrà decidere se l’allattamento al seno sia più importante dello sviluppo del legame tra padre e bambino, dice Los Angeles divorzio e avvocato di diritto di famiglia Warren R Shiell. Ogni decisione viene pronunciata dal tribunale, dopo un’accurata analisi approfondita dei fatti del caso.