Glutine e costipazione

Se dovete sforzare la toilette per avere un movimento intestinale o se avete un movimento intestinale meno di tre volte a settimana, puoi essere uno dei 4 milioni di americani che regolarmente soffrono di costipazione. La maggior parte delle persone cerca di rimediare a questo problema bere più acqua, esercitare, aumentare l’assunzione di fibre o anche utilizzare i lassativi over-the-counter. Tuttavia, se siete cronicamente stipsi, qualcosa nella tua dieta, come il glutine, può essere la causa dei tuoi problemi. Chieda al medico di verificare se si è intolleranti al glutine o che hanno una malattia celiaca.

Celiachia

La costipazione è uno dei sintomi che può essere causata dalla malattia celiaca. L’Associazione Celiaco Sprue stima che, sebbene questa condizione interessa 1 per ogni 133 americani, solo il 3 per cento di essi è stata correttamente diagnosticata. Con la celiachia, l’esposizione a piccole quantità di glutine, anche un pangrattato, è sufficiente a causare una reazione autoimmune, il che significa che il sistema immunitario inizia ad attaccare i propri intestini sani. La malattia celiaca è una condizione grave e è importante essere sottoposti a test, specialmente se si verificano costipazione e gonfiore, dolori addominali, pelle molto secca, dolore muscolare, perdita di peso, piaghe della bocca e fatica. Chieda al medico per ulteriori informazioni.

Intolleranza al glutine

Anche se la celiachia è esclusa, il glutine potrebbe ancora essere responsabile della costipazione. Mentre la malattia celiaca è una condizione autoimmune, l’intolleranza al glutine crea difficoltà nel digerire glutine, che può provocare problemi gastrointestinali. Costipazione, diarrea, gonfiore, flatulenza e crampi non sono gli unici sintomi dell’intolleranza al glutine. Alcune persone possono anche avere mal di testa, nebbia cerebrale o condizioni autoimmuni come l’artrite reumatoide e il diabete di tipo 1, nonché aumento di peso o perdita di peso.

Glutine nella vostra dieta

È comune per gli americani mangiare il glutine ad ogni pasto. Il glutine si trova negli alimenti di grano, segale e orzo. Gli avena trasformati negli Stati Uniti sono anche spesso contaminati da glutine, pertanto gli avena non sono un’opzione sicura, a meno che il pacchetto dice “senza glutine”, spiega Food Awareness Intollerance. Oltre alle ovvie fonti di glutine come pane, pasta, couscous, cracker, pizza, bagel e prodotti da forno, il glutine è anche nascosto in molti alimenti trasformati come salse, condimenti di insalata, condimenti, antipasti congelati e patatine fritte. Evitare cibi che siano impanati, marinati o in salsa. Se il glutine sta causando la stitichezza, eliminando tutte le fonti di glutine dovrebbe risolvere il problema.

Alimenti senza glutine

Può essere stupefacente scoprire quanti alimenti quotidiani contengono glutine. Fortunatamente, il mercato dei prodotti senza glutine è in aumento, rendendolo più facile. È importante rendersi conto che i prodotti senza glutine possono essere più costosi e molte non sono opzioni particolarmente sane. Base la vostra dieta senza glutine sui cibi privi di glutine, quali patate dolci, squash butternut, tutti i tipi di frutta e verdura, quinoa, miglio, riso, pollame, pesce, carne, formaggio, yogurt semplice, noci semplici, burro di noce naturale E l’olio d’oliva, suggerisce l’Associazione Celiaco Sprue.