Cibi di glutine da evitare per hashimoto’s

Gli individui con la malattia di Hashimoto possono avere bisogno di evitare cibi di glutine perché, proprio come la malattia celiaca, Hashimoto è un disturbo autoimmune cronico. Un disturbo autoimmune è una condizione in cui il sistema immunitario del corpo attacca i propri tessuti: nel caso di Hashimoto, la ghiandola tiroide è influenzata. Gli alimenti di glutine non sono la causa del disturbo, ma per alcune persone essi innescano una risposta del sistema immunitario che provoca l’infiammazione e la distruzione del tessuto.

Gli autori di “Infermieristica chirurgica medica: valutazione e gestione dei problemi clinici” spiegano che circa l’1 per cento della popolazione ha vera malattia celiaca, ma molti altri hanno la sensibilità al glutine. Il glutine è una proteina trovata in grano, segale, avena e orzo. Quando persone suscettibili ingeriscono il glutine, diventa parzialmente digerito e rilascia altre proteine ​​e aminoacidi che la fodera intestinale assorbe. Poiché questi peptidi non possono essere digeriti, innescano una risposta infiammatoria nell’intestino. L’infiammazione cronica danneggia i tessuti intestinali, causando anomali problemi quali diarrea, dolore addominale e distensione, malnutrizione, osteoporosi, anemia e problemi riproduttivi.

Hashimoto è un disturbo autoimmune specifico dell’organo. Il sistema immunitario della persona colpita dirige il suo attacco principalmente alla ghiandola tiroidea. Tuttavia, le persone con Hashimoto hanno una predisposizione genetica simile a quelli con malattia celiaca. Questa connessione è stata stabilita in uno studio di ricerca pubblicato nel 2007 nel “Giornale Mondiale della Gastroentorologia” ed è stato ripetutamente sostenuto attraverso ulteriori studi. I pazienti con Hashimoto devono essere sottoposti a screening per la malattia celiaca e, all’inizio del processo di malattia, possono beneficiare di una dieta senza glutine. Prima di adottare una dieta senza glutine, deve essere valutato dal medico per stabilire la necessità di una misura del genere.

Il glutine, chiamato anche proteina vegetale, si trova in ogni prodotto di farina, a meno che non sia specificamente realizzato con un prodotto senza glutine, come farina di riso o etichettato come glutine. Anche se è possibile acquistare farina senza glutine, farina d’avena e alimenti trasformati come bagel e muffin, questi prodotti sono costosi. Grano, orzo, avena, segale, farina e alimenti trasformati come pizza, biscotti, cracker e torte contengono glutine. Anche se l’avena naturale è priva di glutine, è difficile da trovare e spesso viene contaminata con grano, segale o orzo durante il processo di fresatura. Altri alimenti da considerare per quanto riguarda il loro contenuto di glutine sono pasta, gnocchi e pane di patate, che contengono tutti glutine.

Molti prodotti contengono glutine nascosti perché vengono utilizzati come riempitivi o leganti. Leggere le etichette alimentari e vitamine per cercare il glutine elencato come proteine ​​vegetali, amido alimentare, malto o graham. Il malto è fatto di orzo, quindi evitare alcoli di malto e aceto di malto. I fabbricanti non devono elencare glutine o ingredienti contenenti glutine se utilizzati per l’imballaggio. Così gli oggetti che non si aspetterebbe di trovare glutine in, come la salsa di spaghetti o una barra di cioccolato, possono infatti contenere glutine. Poiché gli alimenti confezionati e trasformati pongono molte domande sul fatto che siano o meno glutine, è più facile trovare molti alimenti. Potete preparare la propria salsa di spaghetti, pane e altri prodotti da forno a casa utilizzando prodotti freschi e farina senza glutine o farina di riso. Uova, patate, burro, formaggi e prodotti lattiero-caseari, tapioca, lino, mais e riso, prodotti di soia, burro di arachidi e carni che non sono stati marinati o impanati sono sicuri per mangiare.

Qual è la sensibilità al glutine?

La connessione Hashimoto’s Gluten

Cibi da evitare

Glutine nascosto