Avvelenamento alimentare da mangiare carne di maiale

L’avvelenamento alimentare da mangiare carne di maiale sottocolla spesso viene da carne già infettata da organismi parassiti o contaminata da batteri durante la macellazione, la trasformazione o la preparazione. L’avvelenamento alimentare di maiale può causare gravi malattie, anche se i sintomi variano a seconda dei germi contaminanti, la quantità di contaminanti ingeriti e l’età dell’individuo e la salute generale. La corretta manipolazione e la cottura dei cibi possono ridurre sostanzialmente il rischio di avvelenamento da carne di maiale.

La contaminazione batterica di maiale può verificarsi durante la produzione, la raccolta, la lavorazione, la conservazione, la spedizione o la preparazione. I batteri comunemente associati all’avvelenamento alimentare di maiale includono Campylobacter, Escherichia coli, Salmonella, Staphylococcus aureus, Listeria monocytogenes e Yersinia enterocolitica. Campylobacter è una delle cause più comuni di diarrea negli USA. Altri sintomi di avvelenamento alimentare Campylobacter includono nausea e vomito. Yersinia enterocolitica è di particolare interesse in quanto è un batterio presente negli intestini di maiale e può causare yersiniosi nell’uomo, caratterizzato da diarrea e dolore addominale. Intestini di maiale, o chitterlings, sono una fonte comune di questo tipo di avvelenamento alimentare.

La tricinellosi può essere contratta con la carne di maiale cruda o non cotta infettata con il parassita Trichinella spiralis. I sintomi della malattia includono dolore addominale, diarrea, nausea, vomito e debolezza. I sintomi del sistema digestivo iniziano generalmente entro 24 – 48 ore dopo aver mangiato carne di maiale contaminata e non cotta. Muscolosi e dolori articolari, tosse, cefalea, febbre e freddo possono svilupparsi settimane dopo i sintomi iniziali. Il trattamento precoce della tricinellosi è importante per eliminare definitivamente il parassita dal corpo.

Diversi approcci possono essere adottati per evitare l’avvelenamento alimentare di maiale. Questi includono lavare le mani e gli utensili durante la movimentazione di maiale crudo per rimuovere eventuali contaminanti e ridurre le possibilità di trasferimento dei contatti. Per uccidere eventuali contaminanti parassiti all’interno della carne, cuocere il maiale a una temperatura interna di 145-160 gradi Fahrenheit e lasciarlo riposare per 3 minuti prima di mangiare. Durante questo periodo di riposo, la temperatura del maiale rimane costante o aumenta, che uccide i germi. Il maiale deve essere refrigerato o congelato il più presto possibile. Il maiale con un aspetto sfumato o un odore disgustoso dovrebbe essere gettato via. Il congelamento di maiale può anche uccidere i germi contaminanti. Il Dipartimento dell’Agricoltura degli Stati Uniti raccomanda una serie di tempi di congelamento per diversi tipi di prodotti di maiale, che vanno da 2 a 6 mesi. Scongelare la carne in frigorifero per diversi giorni.

Il trattamento per l’avvelenamento alimentare da porco contaminato varia a seconda della fonte. I casi semplici di avvelenamento alimentare causati da Yersinia enterocolitica o Campylobacter si risolvono tipicamente senza farmaci, ma casi più gravi possono richiedere antibiotici e liquidi per via endovenosa per trattare la disidratazione. La tricinellosi è trattata con farmaci antiparassitari. Per i casi non trattati presto, può essere necessario un corso prolungato di terapia antiparassitaria.

Cause batteriche

Cause parassitarie

Prevenire la posionizzazione dell’alimento di maiale

Trattamento