Alimenti che influiscono sui lampi caldi

I lampi a caldo possono essere scomodi, tenerti alla notte e addirittura interferire con le tue attività quotidiane. La buona notizia è che aiuti a controllare questi episodi fastidiosi con le giuste opzioni dietetiche. I migliori alimenti per la gestione di lampi a caldo sono anche ricchi di importanti vitamine e minerali, in modo da poter migliorare anche la tua salute complessiva in quanto si evitano i sintomi.

Hot Flashes spiegato

Chiamati anche sciacquati, lampi caldi si verificano improvvisamente e producono sensazioni di calore nel viso, nel collo e nel petto. Circa due terzi delle donne sperimentano lampi caldi durante la metà della vita, rendendo questi episodi il sintomo più comune della menopausa, secondo il Baylor College of Medicine. La tua carnagione può diventare rossa, e si può anche sperimentare la sudorazione e l’impulso rapido e sentirsi refrigerati una volta che i sintomi iniziali diminuiscono. In media, i lampi a caldo possono ripetersi da tre a cinque anni.

Trigger Foods

Alcuni alimenti possono essere collegati al verificarsi di lampi caldi. Peperoncini piccanti, bevande calde e bevande caffeina come il caffè possono contribuire a caldo, riferisce Baylor. Inoltre, i cibi zuccherini e grassi possono svolgere un ruolo, secondo uno studio pubblicato nel 2013 “The American Journal of Clinical Nutrition”. I ricercatori hanno seguito più di 6.000 donne in menopausa e hanno scoperto che coloro che consumavano il maggior numero di grassi e zuccheri tendevano a Hanno un rischio maggiore per i lampi a caldo. Pertanto, può aiutare a evitare pasticcini, caramelle e bevande analcoliche, nonché alimenti ad alto contenuto di grassi, come il burro, la pancetta, i cibi fritti e il formaggio pieno di grassi.

Preoccupazioni per l’alcool

La giuria è in discussione se l’alcol aiuta o fa male lampi caldi, secondo la North American Menopause Society. Pertanto, può essere saggio controllare i sintomi quando si beve e regolare lo stile di vita di conseguenza. Se si nota che l’alcool peggiora i sintomi, tagliare indietro per vedere se migliorano. Il bere pesante può anche causare effetti negativi come l’aumento del rischio di obesità, osteoporosi e malattie cardiovascolari, segnalando l’organizzazione. Quindi, se consumate alcool, la moderazione è la chiave. Per le donne, cioè bere non più di sette bevande alcoliche a settimana e non più di tre bevande in un giorno.

Rilievo di stile mediterraneo

Le donne che seguono una dieta mediterranea potrebbero essere meno vulnerabili ai flash caldi. Questa dieta mette in risalto frutta, verdura, pesce, cereali integrali, fagioli, olio d’oliva, erbe e spezie. È anche basso in carne rossa, dolci e fast food. In compenso, seguendo un piano mediterraneo può contribuire a stimolare la salute cardiovascolare. Secondo lo studio del 2013 su “American Journal of Clinical Nutrition”, i frutti, in particolare, sono associati a minori rischi di lampi caldi, quindi includere un sacco di bacche, arance, meloni, mele e altri frutti nella vostra dieta.