Affaticamento e corsa

Se le tue corse sono passate da esilarante a esaurimento, potrebbe essere un segno che stai esagerando una cosa buona. Entrambi i corridori ricreativi e professionali possono cadere nella trappola dell’overtraining, che si verifica quando si esegue un intenso o alto volume di esercizio senza consentire un adeguato periodo di recupero. Può provocare stanchezza, che può ostacolare la tua capacità di funzionamento o minacciare la tua salute. La comprensione delle cause e dei segni di allerta per l’allenamento può aiutare a prevenire l’affaticamento prima che ti esegua.

Sindrome da Overtraining

Tra il rilascio di endorfina e il sollievo da stress si può guadagnare dall’esercizio aerobico, non sorprende che i corridori hanno difficoltà a prendersi dei giorni di riposo. Purtroppo, un approccio overenthusiastic può indebolire e causare sindrome di overtraining, che di solito porta a fatica. Molti corridori sperimentano una stanchezza comune dopo una dura sessione di allenamento, che di solito può essere invertita entro 24-72 ore. La sindrome di overtraining è un problema di fatica più grave. La sindrome può derivare da una formazione di resistenza prolungata, dalla mancanza di un’adeguata nutrizione, di non riposare o di un improvviso aumento del volume o dell’intensità dell’esercizio fisico.

Che la gamba pesante si sente

La sindrome di allerta può portare ad una ghiandola pituitaria eccessiva e livelli elevati di cortisolo, che possono compromettere il recupero e la crescita muscolare, secondo il Dipartimento di Scienze dell’esercitazione dell’Università del New Mexico. Quando i muscoli non possono ripararsi correttamente, si accende stanchezza, spesso questa è la causa di quella sensazione di gamba pesante che i corridori temono. Inoltre, i livelli di glicogeno, che sono una delle riserve energetiche del corpo, tendono a diventare esauriti nei corridori che sovrastavano e non riforniscono e riabilitano. Movimenti lenti, umore irritabile, ridotta velocità di corsa, perdita di sonno e un appetito diminuito sono sintomi comuni che hai messo in troppe miglia. I raffreddori ricorrenti, le malattie e le lesioni sono anche segni che è necessario prendere una pausa.

Riposo e Relax

Non esiste un trucco specifico per recuperare dall’eccessiva fatica causata dall’esecuzione se non da riposare. Sembra semplice, ma i corridori professionisti, ad esempio, possono essere riluttanti a prendere tempo per paura che un’assenza di allenamento interferisca con la preparazione della gara. La realtà è che eseguire su forti e sane gambe probabilmente fornirà risultati migliori di quelli che sono stanchi. Un programma occupato può influenzare gli sforzi di recupero del corridore ricreativo, le giornate imbottite o continuamente in movimento possono interferire con la routine sana, di rilassamento e di sonno. Ma il riposo e il riposo adeguati dopo una corsa possono migliorare la vostra energia per tutta la settimana.

Misure preventive

Con un po ‘di consapevolezza e precauzione, puoi prevenire la sindrome da sovrainsegnamento. Uno dei passaggi più importanti è quello di lasciare il tempo nel tuo programma per un riposo adeguato: dormite da otto a nove ore per notte e prendete un pizzico dopo lunghe corse se è possibile. Anche la nutrizione è indispensabile per riparare i muscoli stressati, rifornimento e idratazione entro un’ora dopo la sessione di allenamento. Consumare un pasto o uno snack che contiene proteine ​​magre, cereali integrali, frutta fresca e verdure. Bere almeno otto bicchieri d’acqua di 8 once al giorno. Prendete almeno due giorni di riposo non consecutivi a settimana in cui non esercitate affatto. Mescoli in sessioni di allenamento cross, come il nuoto o il ciclismo, per dare ai tuoi muscoli una pausa dai movimenti ripetitivi di corsa.